Benvenuto in Nuova Stagione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui  

Stampa

Discarica ceneri dell'Inceneritore

Scritto da La Nuova Stagione on . Postato in Ultime

 
la Provincia Pavese - 07 aprile 2007
Parona, minoranza all’attacco sui problemi dell'ambiente

 

PARONA. Renato Soffritti pensa già alle elezioni del 2009: «Farò la mia lista, perché è giusto rappresentare quella parte di cittadini che crede in una politica diversa». L’esponente di Rifondazione comunista, che in consiglio comunale forma un gruppo di opposizione, parla anche di Palmarino Di Agostino, che oggi siede nella giunta Ganzi e con cui nel 2004 aveva formato la lista “Parona nuova”.
«Se saremo rieletti, non mi troverò più solo perché Di Agostino perdendo la sedia riacquisterà improvvisamente la coerenza politica che da troppo tempo ha smarrito - aggiunge -. Il comportamento del sindaco Giovanna Ganzi e del suo predecessore Silvano Colli era prevedibile, ma da un Ds come Di Agostino, che è diventato democristiano anticipatamente, proprio non me l’aspettavo. Dobbiamo interrogarci come mai Di Agostino, già accanito ambientalista, entra in maggioranza, condivide i programmi elettorali antitetici della coppia Ganzi-Colli, rinnega il proprio, cita in consiglio i santi, si dimentica di Marx, si inventa una pregiudiziale per non esprimere un parere sulla discarica di Galliavola, diventa “termo-dipendente”». Infine, dal punto di vista ambientale Soffritti «non nota differenze tra Colli e Ganzi».