Benvenuto in Nuova Stagione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui  

Stampa

Consiglio Comunale (21-12-2010)

Scritto da Renato Soffritti on . Postato in Ultime

 

Ordine del Giorno:

Ordine del Giorno del Consiglio Comunale di Parona convocato per il 21 Dicembre 2010 alle ore 21.00


  1. Comunicazione dell'avvenuto deposito dei verbali delle deliberazioni adottate nella seduta precedente
  2. Comunicazione di prelevamento dal Fondo di Riserva Ordinario del Bilancio di Previsione per l'esercizio finanziario 2010;
  3. Risposta ad Interpellanza presentata a firma del Consigliere Comunale Donatella Marzetto in data 06.112010 prot. n. 4826;
  4. Risposta ad Interpellanza presentata a firma del Consigliere Comunale Donatella Marzetto in data 06.I1.2010 prot. n. 4827;
  5. Risposta ad Interpellanza presentata a firma del Consigliere Comunale Donatella Marzetto in data 06.11.2010 prot. n. 4828;
  6. Risposta ad Interrogazione presentata dal Consigliere Comunale Donatella Marzetto In data 13.11.2010 prot. n. 4987;
  7. Risposta ad Interrogazione presentata dal Consigliere Comunale Donatella Marzetto in data 13.11.2010 prot. n. 4988;
  8. Risposta ad Interpellanza presentata a firma del Consigliere Comunale Donatella Marzetto in data 13.11 2010 prot. n. 4989;
  9. Risposta ad Interpellanza presentata a firma del Consigliere Comunale Trovati Luca in data 16.12.2010 prot. n 5486;
  10. Risposta ad Interpellanza presentata a firma del Consigliere Comunale Trovati Luca in data 16.12.2010 prot. n. 5487;
  11. Risposta ad Interpellanza presentata a firma del Consigliere Comunale Trovati Luca in data 16.12.2010 prot. n. 5488;
  12. Linee di indirizzo per il conferimento a Pavia Acque srl delle dotazioni infrastrutturali funzionali all'erogazione del servizio idrico integrato;
  13. Criteri generali per la definizione del nuovo Regolamento degli uffici e dei servizi alla luce dei nuovi principi del D.Lgs. n. 150/2009;
  14. Modifiche al Regolamento per l'applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni e assimilati. Individuazione nuova categoria e istituzione tariffa.

La suddetta adunanza si è tenuta presso la sala consigliare del Palazzo Comunale, in Piazza Signorelli, n° 1

Relazione sulla seduta:

 

L’ultimo consiglio comunale del 2010 è stato segnato dal maltempo, la maggioranza si è comunque presentata in aula garantendo il numero legale. Tra le file della minoranza la sola presenza di Donatella Marzetto. Gli altri (Sommi, Trovati, Bianchi, Marioli, Brunazzi) erano assenti giustificati, la neve li ha ostacolati e non sono riusciti a raggiungere Parona in tempo utile.

Escluso le interpellanze delle minoranze, punti salienti all’ordine del giorno non se né visti. Hanno preso atto del prelievo dal fondo di riserva per l’aggiustamento del bilancio previsionale, hanno condiviso le linee di indirizzo per l’ATO (richiesta del Comune per i continui allagamenti) e ala fine con parere unanime hanno modificato il regolamento per la tassa sui rifiuti inserendo una nuova classe per l’agriturismo.

Con voto unanime i consiglieri hanno deciso di non discutere le interpellanze presentate da “Parona Viva” per mancanza di rappresentanza e di inserirle nel prossimo ordine del giorno.

L’approvazione del Punto 13 dell’ordine del giorno è legato alle finalità del D.Lgs. n. 150/2009 per l’ ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e per l’efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni.

Il Sindaco ha poi risposto alle interpellanze presentata da Donatella Marzetto per il gruppo “Parona Giovane”.

Gli argomenti, anche se sintetici sono condivisibili, prevedibili erano le risposte, da decenni siamo abituati a sentire la solita tiritera da parte del Sindaco.

Sulla sicurezza stradale da tirato in ballo la solita solfa che è stata informata la provincia e hanno presentato uno studio tecnico per appaltare i lavori con i soldi dell’inceneritore.

Sull’inquinamento da polveri sottili ha detto che la provincia ha trasmesso un plico che i consiglieri dovranno studiare, non c’è stato nessun incontro con Arpa perché devono valutare le spese e il coinvolgimento delle aziende per capire come intervenire.

Sull’incendio dell’inceneritore ha detto che l’Arpa ha relazionato che non ci sono stati eccessi di polveri sottili e che la causa è da amputarsi ad una bolla di metano che ha generato una combustione, tutto è rientrato nella norma.

Sul ferro arrugginito dell’acquedotto che può inquinare l’acqua potabile ha detto che è stata inoltrata a Roma una perizia di 320.000 € circa per la sistemazione tramite l’appalto (progetto esecutivo 187), la materia è di competenza dell’ATO che ad oggi non ha dato ancora nessun riscontro

Considerazioni politiche di Soffritti Renato:

Valutazione positiva sui contenuti delle interpellanze presentate da parte del gruppo di Parona Giovane. Se ero consigliere li avrei presentate con uno schema diverso molto più tecnico e articolato ma al tempo stesso più complicato da comprendere per il cittadino. Questa è solo una scelta strategica, non escludo che il pubblico apprezzi di più il metodo adottato dai giovani.

Se non è una scelta voluta o una svista legata all’inesperienza da parte di D. Marzetto, una critica va fatta alle persone di esperienza del gruppo (Ganzi, Palmarino), che non suggeriscono le strategie da adottare in consiglio comunale. Quando il sindaco, la Giunta o un Assessore risponde alle interpellanze, il consigliere ha diritto di replicare in cinque minuti, motivando se è soddisfatto o insoddisfatto della risposta presentando anche una eventuale mozione da discutere alla seduta successiva. Il consigliere può chiedere che la motivazione venga messa a verbale perchè solo tramite la pubblicazione sull’Albo Pretorio, il cittadino che non era presente alla seduta, può capire come sono andate le cose.

La replica non è avvenuta, non si è capito bene se la risposta del Sindaco era o meno soddisfacente per D. Marzetto. La mia valutazione su tutte le risposte sarebbe stata di insoddisfazione in quanto il Sindaco è il primo responsabile della salute dei cittadini e le risposte non hanno dato garanzie sulla tutela della salute, avrei avuto serie difficoltà a rispondere ad ogni interpellanza con soli cinque minuti a disposizione (tempo non utilizzato da D. Marzetto).

Questi dovrebbero essere considerati dei suggerimenti e non delle critiche, con l’esperienza si può sempre migliorare perchè è nell’interesse del gruppo dei giovani incalzare il Sindaco con strategie più incisive.

 

Chiunque può commentare criticare dissentire o dire la sua scrivendo sul Blog della NuovaStagione