Benvenuto in Nuova Stagione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui  

Stampa

Rassegna Stampa Inquinamento 2013

Scritto da Nuova Stagione on . Postato in Ultime

 

Parona, Legambiente contro i rifiuti inviati dal Piemonte

30 maggio 2013 —   pagina 35   sezione: Vigevano

PARONA Rifiuti da Alessandria e Asti: Legambiente della Lomellina si schiera contro. «La nostra speranza è che la bozza del protocollo d’intesa rimanga tale», commenta Gianfranco Bernardinello, coordinatore dei circoli lomellini. L’associazione ambientalista si dichiara contraria «senza se e senza ma». Anche il Clir e diversi Comuni lomellini hanno già bocciato l’ipotesi secondo cui le due province piemontesi potrebbero inviare i rifiuti urbani al termodistruttore di Lomellina Energia. La possibilità, già affrontata dal consorzio Csr di Novi Ligure, agita le acque del bacino provinciale B, cioè Lomellina e Vogherese. Clir e Asm-Isa Vigevano, che conferiscono a Parona, pagano ciascuno 112,64 euro a tonnellata, quasi 13 euro in più rispetto al bacino A (Pavese e Oltrepo orientale). Per ora non ci sono accordi definiti, ma Alessandria e Asti potrebbero smaltire a Parona a 85-90 euro a tonnellata. Si apre quindi anche un fronte polemico per le disparità nei costi di smaltimento, un problema già rilevato che ha scatenato le prime reazioni dei sindaci della Lomellina. (u.d.a.)