Benvenuto in Nuova Stagione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui  

Stampa

Rassegna Stampa Inquinamento 2013

Scritto da Nuova Stagione on . Postato in Ultime

 

Tra Parona e Mortara 200mila euro da saldare

04 gennaio 2013 —   pagina 38   sezione: Nazionale

MORTARA Il Comune di Mortara ha incassato 195mila euro da quello di Parona. E'poco meno della metà dei soldi che l'amministrazione paronese guidata da Silvano Colli doveva entro fino 2012 a quella di Mortara diretta da Marco Facchinotti. Tra i due Comuni confinanti è in atto, proprio per questa somma, un contenzioso. Ma di che soldi si tratta ? Sono fondi che spettano al municipio mortarese in base ad un accordo del 2003 in cui il Comune di Parona si era impegnato a versare ogni anno a quello di Mortara parte dei profitti che le casse paronesi ricevono da Lomellina Energia, società che gestisce l'inceneritore. Il termodistruttore di Parona, che ogni anno brucia 280mila tonnellate di rifiuti provenienti per lo più da Vigevano, Lomellina ed Oltrepò, rende mediamente 6/7 milioni di euro all'anno. Parte dei soldi vanno al Comune di Parona, che ospita questa struttura aperta a fine anni '90, e che per compensare il danno ambientale portato anche al confinante territorio di Mortara ha accettato di versare ai vicini mortaresi parte degli introiti, che sono di circa 600mila euro all'anno. Un terzo di questi, quindi circa 200mila euro, dovrebbero andare a Mortara. Fino a poche settimane fa Mortara aspettava i soldi del 2010 e del 2011. Di fatto la tranche pagata negli scorsi giorni da Parona copre il debito della compensazione del 2010. Si attende il resto. (s.b.)