Giornali

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui  

Stampa

Giornali

Scritto da La Nuova Stagione on . Postato in Ultime


la Provincia Pavese - 29 aprile 2010
Mortara, Bertani ancora a capo del Clir

MORTARA. Federico Bertani è stato riconfermato presidente del consiglio d’amministrazione del Clir spa. Al suo fianco il consigliere uscente Eugenio Poles, in rappresentanza del centrosinistra, e Alberto Rozza, figlio dell’ex sindaco di Gambolò, Silvio. Bertani però non ha raggiunto l’unanimità dell’assemblea della società che si occupa di rifiuti: si sono astenuti Silvano Colli, sindaco di Parona, e Giuseppe Colli, sindaco di Cilavegna. «Abbiamo deciso così con lo scopo di sensibilizzare i Comuni verso una gestione condivisa della società», hanno spiegato. Nei giorni scorsi sembrava che il centrodestra volesse sostituire il medese Poles, ma poi l’assemblea ha preferito mantenere una rappresentanza del centrosinistra lomellino. Eletti anche i revisori dei conti: gli effettivi sono Roberto Recchia (presidente), Arturo Celentano ed Emanuele Carnevale Schianca; i supplenti Gianmario Cervio e Lorena Trecate. Via libera, all’unanimità, anche per il bilancio societario 2009, che presenta un utile di 13.524 euro. «Gran parte del fondo di riserva sarà destinata a potenziare la raccolta differenziata e porta a porta: l’obiettivo è di espandere questa pratica in tutto il bacino del Clir», ha spiegato il presidente Bertani. (u.d.a.)