Intervista a TV7 (RAI 1) 1-12-2018

Terra e Fuochi 

Intervista ad abitanti e ambientalisti 

Dichiarazione di un membro dell’associazione verbalizzata agli atti dal WWF Lomellina nella Commissione comunale dell’inceneritore che si è tenuta presso l’impianto il 17-11-2018

Parona 17/11/2018

Oggetto: Autorizzazione Nuova Linea

Dichiarazione di Soffritti Renato, rappresentante dell’associazione verbalizzata nella seduta della Commissione.

Il WWF Lodigiano Pavese ripresenta la sua posizione di contrarietà in merito all’autorizzazione concessa all’inceneritore di Parona che prevede la costruzione di una nuova caldaia. Il revamping (ovvero la dismissione della prima caldaia sostituita da una nuova) è una condizione che valuteremo a lavori ultimati, perché sorprese come il raddoppio dell’impianto è avvenuto con metodi discutibili rispetto agli intenti iniziali di risolvere il problema dei rifiuti solo per il nostro bacino. La realtà invece, mostra un impianto che brucia i rifiuti di altre regioni e questa è una politica inaccettabile non essendo giustificata da una reale emergenza.
Per questo ripetiamo la nostra posizione già espressa con gli allegati verbalizzati nella seduta del 16-01-2016 ovvero:

  • ANALISI DÌ POLITICA AMBIENTALE
  • DOCUMENTO DÌ POSIZIONAMENTO SUI RIFIUTI

In sintesi, evidenzia che non è sostenibile un investimento su una tecnologia fuori dal tempo, anche tenendo conto delle direttive Europee, che prediligono il riutilizzo dei materiali rispetto all’incenerimento, specialmente quando i dati dimostrano che saranno sempre meno i rifiuti che saranno conferiti dalla Lombardia agli inceneritori, proprio grazie al fatto, che stanno rispettando i parametri comunitari che puntano a valorizzarli i rifiuti, non a distruggerli.

Per questo sarebbe auspicabile un cambio di tendenza che punti alla riconversione dell’impianto con un Trattamento meccanico Biologico come illustrato dal WWF nello “Schema di Transazione verso i Rifiuti Zero” o valutare altre soluzioni che con modalità diverse puntino allo stesso risultato. Ipotizziamo che diversificare il trattamento dei rifiuti, con una politica ambientale sostenibile, come quella da noi suggerita, dia più garanzie per il futuro anche in termini occupazionali ed economici.

Un maggiore dettaglio sulla politica ambientale dei rifiuti è stato consegnato alla regione Lombardia tramite il documento del WWF Lodigiano Pavese nel 2013:

Osservazioni del WWF – Lomellina al Programma Regionale di Gestione dei Rifiuti (P.R.G.R.) della Lombardia.

Consultabile e scaricabile in PDF dal sito del WWF locale al link:
http://www.nuovastagione.eu/age/?p=518

Allegati:

About wwflomellina

WWF Lodigiano Pavese